La Digital Trasformation in Italia: il punto della situazione

Alcuni dei dati diffusi da Iconsulting sulla digital Transformation dai settori merceologici interessati, ai progetti richiesti alle Business Unit coinvolte.

I dati dello studio sulla Digital Trasformation in Italia di Iconsulting restituiscono una fotografia dell’accellerazione digitale innescata dalla pandemia.

In assoluto il settore che nel 2021 ha incrementato maggiormente il budget per la digitalizzazione è quello del Fashion & Luxury, che conquista  la vetta con un deciso + 1.154%.

Al secondo posto troviamo invece i Trasporti con un +546% sul 2020, e al terzo  il Pharma (+162% vs 2020). 

Ma oltre agkli investimenti in aumento ci sono anche quelli in contrazione, è il caso del Facility Management (-49% vs 2020), dell’ Energy & Utilities (-7%) e dei Media (-5%) nei quali tuttavia resta sempre importante il numero dei progetti ad alto valore tecnologico.

In valore assoluto indubbiamente i maggiori investimenti provengono dai settori Banking e Manufacturing che puntano su servizi di trasformazione digitale per l’ottimizzazione complessiva delle imprese.

Le soluzioni digitali più richieste dalle aziende sono senza dubbio i progetti inerenti i Big Data Analytics con l’integrazione di una Data Platform (50%), dalla Data Strategy (25%) e, infine, dalla Data Governance (12%).

Questo dato rivela la necessità delle aziende di lavorare con una consapevolezza sempre maggiore sulla gestione dei dati, dalla necessità di garantire le regole per l’accesso e l’utilizzo, fino al controllo.

Complessivamente in questo senso nella maggior parte delle aree aziendali è emersa una forte predisposizione alla digital transformation con particolare riferimento ai reparti marketing, chiamati a rispondere alle nuove abitudini di consumo ed esigenze espresse in particolare durante il periodo della pandemia.

(fonte: Iconsulting, La Digital Transformation in Italia)